001192
https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SP/IsAut.ashx
https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SP/LogoutSAML.ashx
https://comune.pinotorinese.to.it
it
Regione Piemonte

Avviso pubblico per finanziamento di progetti di vita indipendente e inclusione nella società di persone adulte con disabilità

Dettagli della notizia

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 10 giugno 2024.

Data:

14 Maggio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

Il Progetto di Vita Indipendente ha come scopo quello di garantire il diritto ad una vita indipendente alle persone con disabilità permanente e grave limitazione dell’autonomia personale nello svolgimento di una o più funzioni essenziali della vita

La recente Legge Regionale 12 febbraio 2019 n. 3 “Promozione delle Politiche a favore dei diritti delle persone con disabilità”, all’art. 6 comma 3, promuove progetti di Vita Indipendente sulla base di progetti personalizzati, affinché le persone con disabilità possano programmare e  realizzare il proprio progetto di vita all’interno o all’esterno della famiglia o dell’abitazione di origine, nonché servizi per l’abitare basati su progetti personalizzati che garantiscono il protagonismo della  persona con disabilità, o di chi la rappresenta, anche attraverso il coinvolgimento dei servizi, delle  reti formali e informali del territorio. 

Con DD 1374/A1421A/2023 del 22/06/2023 la Regione Piemonte ha assegnato al Consorzio dei  Servizi Socio Assistenziali del chierese un finanziamento per l’attivazione di nuovi progetti di Vita Indipendente, a valere sul FNA 2020. 

Possono accedere agli interventi di cui al presente avviso le persone che, all'atto della presentazione della proposta di progetto, risultino: 

  • residenti in uno dei 25 Comuni afferenti al CSSAC; 
  • di età compresa tra 18 e 64 anni; 
  • in possesso di certificazione di disabilità di cui all'articolo 3 comma 3 della legge 5 febbraio 1992, n.104 (indipendentemente dalla disabilità: fisica, sensoriale, intellettiva, cognitiva la cui disabilità non sia determinata da naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità) 
  • in possesso di una dichiarazione ISEE in corso di validità non superiore a 38.000,00 (sono ammessi ISEE ordinario, ISEE socio-sanitario o ISEE nucleo ristretto).  

Tutti i requisiti previsti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda. Per  tutta la durata del progetto è richiesto il mantenimento dei requisiti, pena la decadenza dal  contributo a decorrere dalla data della perdita dei suddetti requisiti. 

Le persone con disabilità interessate in possesso dei requisiti, possono  presentare domanda di ammissione al finanziamento direttamente, o se impossibilitato da chi ne  cura gli interessi, utilizzando solo ed esclusivamente il modello di domanda Allegato A. L’istanza deve essere trasmessa all'indirizzo segreteria@cssac.it 

Oltre al modulo di istanza vanno presentati allegati alla domanda i seguenti documenti:

  • Domanda valutazione multidimensionale del progetto da inoltrare alla competente Commissione U.M.V.D.
  • Fotocopia documento di identità del richiedente;
  • Fotocopia certificato di handicap (art. 3, comma 3, L. 104/92);
  • Fotocopia certificato di invalidità civile;
  • Mod. ISEE dell’interessato in corso di validità;
  • Contratto assunzione assistente familiare (se inerente).

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 23.59 del 10/06/2024.

Tutti i dettagli e il modulo di richiesta (Allegato A) in allegato.

Ultimo aggiornamento: 14/05/2024, 11:48

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri